PRIVACY TRATTAMENTO DATI PERSONALI RGPD- FREEDOM SECURITY

FREEDOM SECURITY

PRIVACY TRATTAMENTO DATI PERSONALI RGPD


I PRINCIPI DI DIRITTO

DIRITTO ALLA RISERVATEZZA

“Nessun individuo [L’INTERESSATO] potrà essere sottoposto ad interferenze arbitrarie nella sua vita privata, nella sua famiglia, nella sua casa, nella sua corrispondenza, né a lesione del suo onore e della sua reputazione. Ogni individuo [L’INTERESSATO] ha diritto ad essere tutelato dalla legge contro tali interferenze o lesioni.”  (Assemblea Generale delle Nazioni Unite “Dichiarazione Universale dei Diritti Umani” approvata e proclamata il 10 dicembre 1948, articolo 12)

“Ogni persona [L’INTERESSATO] ha diritto al rispetto della propria vita privata (…). Non può esservi ingerenza di una autorità pubblica nell’esercizio di tale diritto a meno che tale ingerenza sia prevista dalla legge e costituisca una misura che (…) è necessaria (…) alla protezione della salute(…).” (Consiglio d’Europa, C.E.D.U. “Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali” firmata a Roma il 4 novembre 1950 s.m.i., articolo 8)

DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
Ogni persona [L’INTERESSATO] ha diritto alla protezione dei dati di carattere personale che la riguardano (…) Il rispetto di tali regole è soggetto al controllo di un’autorità indipendente.” (“Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea” pubblicata nella G.U.U.E. il 26 ottobre 2012, n. C 326, articolo 8)

Il «DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI» è una prerogativa fondamentale della persona [L’INTERESSATO] e deve considerarsi quale diritto autonomo e distinto rispetto al DIRITTO ALLA RISERVATEZZA, sostanziandosi nel diritto dell'INTERESSATO a conoscere e controllare la circolazione delle informazioni che lo riguardano.

L’INTERESSATO È QUALSIASI PERSONA FISICA, IDENTIFICATA O IDENTIFICABILE, I CUI DATI PERSONALI VENGONO TRATTATI PER DETERMINATE FINALITÀ DA UN TITOLARE DEL TRATTAMENTO DEI DATI.

Informativa semplificata ai sensi dell’art. 3.1 del Provvedimento videosorveglianza
Le zone videosorvegliate sono segnalate con appositi cartelli, conformemente all’art. 3.1 del Provvedimento videosorveglianza, chiaramente visibili in ogni condizione di illuminazione ambientale, ove sono anche richiamate le finalità perseguite. Tali cartelli sono collocati prima del raggio di azione delle telecamere o comunque nelle loro immediate vicinanze.

 

Titolare del trattamento dei dati personali dell’INTERESSATO

ISTITUTO DI VIGILANZA FREEDOM SECURITY SRL
nella persona del TITOLARE,
con sede legale in Via Siria 24, Roma
Centralino telefonico: Tel. (+39) 0707597573
Pec vigilanzafreedomsecurity@pec.it
E-mail direzionefreedom@gmail.com

Finalità del trattamento
Gli impianti di videosorveglianza sono stati installati con le seguenti finalità:
a) Safety ;
b) Security per atti di interferenza illeciti;
c) Tutela dell’integrità del patrimonio aziendale e prevenzione di eventuali atti di vandalismo o danneggiamento;
d) Esigenze logistiche e/o operative e ogni altra finalità prescritta da specifiche disposizioni di legge o di regolamento;


I dati personali dell’INTERESSATO sono:
 a) trattati in modo lecito, corretto e trasparente;
 b) raccolti per finalità determinate, esplicite e legittime;
 c) adeguati, pertinenti e limitati a quanto necessario rispetto alle finalità per le quali sono trattati;
 d) esatti e, se necessario, aggiornati;
 e) conservati in una forma che consenta l’identificazione degli interessati per un arco di tempo non superiore al conseguimento delle finalità per le quali sono trattati;Le immagini registrate sono conservate e accessibili dagli autorizzati, nel pieno rispetto di quanto disposto dal Provvedimento videosorveglianza, per un periodo non superiore a 24 ore, mentre vengono conservate per ulteriori 30 giorni, per il solo accesso da parte delle Forze dell’Ordine, e fatte salve speciali esigenze di ulteriore conservazione in relazione a indagini di Polizia giudiziaria o richieste dall'Autorità giudiziaria o per gli ulteriori periodi necessari al soddisfacimento delle finalità per le quali le immagini vengono raccolte nel rispetto degli obblighi imposti dalla normativa in materia di sicurezza. I sistemi sono programmati in modo da operare al momento prefissato l'integrale cancellazione automatica delle informazioni allo scadere del termine previsto da ogni supporto, anche mediante sovra-registrazione, con modalità tali da rendere non riutilizzabili i dati cancellati. Le informazioni memorizzate su supporto che non consenta il riutilizzo o la sovra-registrazione sono distrutti entro il termine massimo previsto dalla specifica finalità di videosorveglianza perseguita.
 f ) trattati in maniera da garantire un’adeguata sicurezza dei dati personali.I dati trattati non saranno oggetto di diffusione e non saranno comunicati a terzi, se non all’autorità giudiziaria e alla polizia giudiziaria.

L’INTERESSATO PUÒ CONTATTARE IL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI (RPD) PER TUTTE LE QUESTIONI RELATIVE AL TRATTAMENTO DEI SUOI DATI PERSONALI E ALL’ESERCIZIO DEI CONSEGUENTI DIRITTI.

I DIRITTI DELL’INTERESSATO

I Diritti dell’INTERESSATO sono contenuti negli articoli da 12 a 23 del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (RGPD) “https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=celex%3A32016R0679
” e sono così sinteticamente riassumibili:

DIRITTI DI TIPO CONOSCITIVO

* IL DIRITTO DI ESSERE INFORMATI (artt. 12, 13 e 14 RGPD) - Poiché l’INTERESSATO deve essere messo a conoscenza in maniera chiara, concisa e trasparente del trattamento dei dati personali effettuato dal TITOLARE, le informazioni   identificano finalità, base giuridica, categorie particolari di dati e modalità di tale trattamento. Alla luce della notevole quantità d’informazioni da fornire all’ INTERESSATO, proprio al fine di evitare un subissamento informativo, è stato utilizzato un approccio stratificato mediante l’impiego di dichiarazioni/informazioni sulla privacy multi-livello finalizzato a collegare le varie categorie d’informazioni di interesse. L’approccio stratificato può aiutare a superare la tensione tra completezza e comprensione informativa, nello specifico consentendo agli utenti di muoversi direttamente verso la sezione della dichiarazione/informazione che vogliono leggere. Per questo motivo l'Istituto di Vigilanza Freedom Security srl, anche in forza delle “Modalità particolari per informare l'interessato e per il trattamento dei dati personali”, adopera le  dei trattamenti eseguiti;

* il DIRITTO DI ACCESSO (art. 15 RGPD) – l’INTERESSATO  ha diritto di ottenere la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano 

DIRITTI DI INTERVENTO

* DIRITTO DI RETTIFICA (art. 16 RGPD) anche mediante integrazione dei dati personali incompleti;

* DIRITTO ALLA CANCELLAZIONE (“DIRITTO ALL’OBLIO” art. 17 RGPD / NB: diritto non esercitabile dall’INTERESSATO in presenza di esecuzione di compiti svolti nel pubblico interesse oppure di esercizio di pubblici poteri oppure di motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica oppure di ricerca scientifica o storica o a fini statistici);

* DIRITTO DI LIMITAZIONE DI TRATTAMENTO (art. 18 RGPD.);

DIRITTI DI OPPOSIZIONE

* DIRITTO DI REVOCA DEL CONSENSO (art. 7 paragrafo 3 RGPD);

* DIRITTO DI OPPOSIZIONE (art. 21 RGPD);


DIRITTI LEGATI ALL’EVOLUZIONE TECNOLOGICA

* DIRITTO ALLA PORTABILITÀ DEI DATI (art. 20 RGPD / NB: tale diritto non si applica al trattamento necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri);

* DIVIETO DI PROFILAZIONE (art. 22 RGPD) – l’INTERESSATO ha diritto a non essere sottoposto a decisioni basate sul trattamento automatizzato, che produca effetti giuridici o incida significativamente sulla persona, a meno che tale decisione sia autorizzata dal diritto;


- LIMITAZIONE AI DIRITTI DELL’INTERESSATO (art. 23 RGPD il diritto dell’Unione o dello Stato italiano può limitare i predetti diritti per salvaguardare importanti obiettivi di interesse pubblico tra cui quelli di sanità pubblica).

 

Modulo_esercizio_del_diritto_a_non_essere_sottoposto_ad_un_processo_decisionale_automatizzato.pdf
Modulo_esercizio_del_diritto_alla_portabilit?_dei_propri_dati.pdf
Modulo_esercizio_del_diritto_di_accesso.pdf
Modulo_esercizio_del_diritto_di_opposizione_al_trattamento.pdf
Richiesta_esercizio_di_diritti.pdf

 

TUTELA DEI DIRITTI DELL’INTERESSATO

Se l’INTERESSATO, nonostante l’intervento richiesto al suddetto Responsabile della protezione dei dati (RPD), considera leso il proprio “diritto alla protezione dei dati personali” durante un trattamento effettuato dal Titolare può presentare reclamo all’Autorità di controllo nazionale A.C.N.

“Garante per la protezione dei dati personali”
[unica sede] Piazza Venezia 11 (Roma)
Fax: (+39) 06.69677.3785
Centralino telefonico: (+39) 06.696771
E-mail: garante@gpdp.it
Pec: protocollo@pec.gpdp.it
Ufficio relazioni con il pubblico (URP)
Orario di ricevimento telefonico e in sede: lunedì - venerdì ore 10-12:30
Telefono: (+39) 06.69677.2917
E-mail: urp@gpdp.it

Le modalità operative del reclamo all’A.C.N. sono descritte al seguente indirizzo:

https://www.gpdp.it/web/guest/home/autorita/compiti
 

NORMATIVA PRIVACY

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=celex%3A32016R0679
(RGPD)
http://https://www.garanteprivacy.it/documents/10160/0/Codice+in+materia+di+protezione+dei+dati+personali+%28Testo+coordinato%29

 

Privacy_sito_web.pdf
 

Ultimo aggiornamento: 08/04/2020